Tag: Benvenuti A Villainquieta

Ancora una copia in regalo (ché bisogna dare una smossa a questa depressione)

In questa situazione di precarietà (ormai stabilizzata e quindi, forse nemmeno più precaria), con lo spread altalenante e la disoccupazione cronica, regalo un’altra copia di Benvenuti a Villainquieta.

Per chi l’avesse già (non raccontate balle, lo so che non ce l’ha nessuno), la partecipazione alla tombolata gli consente di ottenere un’altra copia che può riciclare come regalo.

Per chi non l’avesse… lo sa questa persona che la copertina è stata disegnata dal vulcano della Trinacria, che fra poche settimane sarà la più gettonata al Salone del Libro di Torino e che in futuro le sue opere saranno valutate come un Picasso, Van Gogh e soggetti simili?
Fate così: procuratevi in qualsiasi modo una copia del libro (o partecipando alle tombolate, o rubandolo a chi lo ha già, ho acquistandolo sui diversi siti di vendita online o richiedendolo in libreria o direttamente qui – 3 copie per 22 euro!-), munitevi di bisturi e tagliate la copertina. Se siete persone avvedute, prendete questa copertina e la incorniciate, oppure la mettete sottochiave.  Un giorno potrebbe rappresentare il vostro bastone della vecchiaia. Un giorno potrete vendere questa copertina ai mercanti d’arte, nelle aste televisive, da Sotheby’s. Un giorno sarà esposta nei musei e ci sarà la fila per osservarla. E forse qualcuno ci girerà anche un film o ci scriverà un thriller.

Se siete persone curiose, be’, allora leggete anche il contenuto.

Suvvia, partecipare alla tombola è semplice, basta scrivere una mail a:

catturaincubi@yahoo.it

con soggetto, che diventerà il titolo del post, e un contenuto qualsiasi (frase, foto, disegno, barzelletta, aforisma, indovinello, scioglilingua, ricetta…).

Dopo 90 post seguirà l’estrazione. Datevi da fare, coinvolgete anche cani e gatti, nani da giardino e badanti, perpetue e idraulici.

Ne mancano 74

benvenuti a villainquietaSuvvia, siete ancora in tempo per concorre alla vincita di

 “Benvenuti a Villainquieta”. I commenti sono 16, ne mancano 74 per completare la tombola, altrimenti, pazienza, l’estrazione sarà fatta con i soli partecipanti.

 

 vedi qui il regolamento.
Partecipare è semplice, vincere è casuale.

Quando i padri dimezzano le distanze

benvenuti a villainquieta

Tempo fa vi avevo parlato dei figli che superano i padri o addirittura li distaccano.

A me non piacciono le metafore calcistiche, ci sono già troppe persone  insopportabili che le usano, ma questa volta ‘metaforo’ pure io. (se manca qualche T è dovuto alla tastiera di questo computerino, oltre alla notte appesantita e insonne).

Dunque, ecco che il padre accorcia le distanze. Ed ora si trova anche un po’ imbarazzato a spiegare come. Non solo perché sono le sei del mattino, la cena aziendale di ieri sera non ha agevolato il sonno e fra poco, nonostante sia sabato devo partire…

Tuttavia devo farla breve. Come già annunciato in grande stile è uscito “Benvenuti a Villainquieta”, storiella che nel 2010 ha vinto il premio giuria ragazzi al concorso di Letteratura Olga Visentini.

Lo trovate qui e poi su tutte le librerie online, compresa Amazon.

C’è pure un blog che tra poco sarà visibile e popolato

In questa folle corsa (si sta scaricando pure la batteriaaaa!), fra tante persone ce ne sono due che devo ringraziare pubblicamente.

Una è Dona perché  se questa storia è uscita gran parte è merito suo. L’altra è Iaia perché mi ha regalato un volto.

E poi tante altre ancora, che ringrazierò un po’ alla volta.