Passeggiata in mi minore settima

7.00

Mi sono svegliato con un accordo in mi minore settima e sono uscito da casa cercando suoni e oggetti, persone e pensieri nella medesima tonalità. Ho trovato il drappo blu steso sul banchetto numero quattro, le piantine di erba madre al civico 41, un tappo di plastica blu, la mammellatura del cielo e Weary Blues di Madeleine Peyroux nelle orecchie. E poi: la mancanza dell’impiegata numero due e la presenza costante della numero 12, con la sua pelle color sabbia. Osservo il palazzo in cui sto per entrare, le sue facciate e il lastricato e penso:
“Marmo potrebbe essere in mi minore settima?”

Annunci

10 thoughts on “Passeggiata in mi minore settima

      • Parecchi anni fa una notte si sentì un forte “stock” e il manico della chitarra si staccò letteralmente dalla cassa armonica. Qualche anno fa ne recuperai un’altra ma non ho mai ricominciato a suonarla. Non che fossi chissà che “strimpellavo”… 😉

      • mi piace quando le corde stoccano. Qualche volta il mio pianoforte suona da solo, di notte. Speriamo che non stocchi anche quello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...