Il postino portava cose interessanti

In età scolare succedeva spesso.
Oh, che belle influenze mi sono preso! Nei primi due giorni di febbre perdevo anche il senso del tempo, quando mi risvegliavo nel pomeriggio credevo che fosse mattina, o viceversa.
Il mattino era il momento migliore perché arrivava il postino e portava sempre cose interessanti, fra tutte il Topolino o altri fumetti. E siccome i fratelli erano a scuola, il primo a leggerli sarei stato io.

Ecco un’altra cartolina:

Pentimenti

“Padre, ho peccato” disse il penitente dentro il confessionale.
“Dimmi figliolo, Gesù è misericordioso e grande è il suo perdono”.
“Amo una persona del mio stesso sesso”.
Ci fu un attimo di pausa, un sospiro e poi l’assoluzione da parte del sacerdote che rapidamente uscì, fece alzare il penitente e prese il suo posto.
“Su, avanti, ora tocca a te” disse inginocchiandosi. Il penitente indossò la stola ed entrò nel confessionale.
“Dimmi figliolo”, disse dopo la preghiera di rito.
“Padre, ho peccato. Commetto atti impuri con un mio confratello”.

Annunci

26 thoughts on “Il postino portava cose interessanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...