Pani in attesa

Annunci

45 thoughts on “Pani in attesa

    • be’, era il pronto soccorso…ma da ogni cosa bisogna tirare fuori il buono. E non insistere pure tu! I miei non sono disegni. I cavernicoli avevano molto più talento.

  1. Senti, cavernicolo… Se vedessi i miei ti renderesti conto della differenza, e dello stadio di evoluzione dei tuoi rispetto ai miei 😉
    Piuttosto…Pronto Soccorso?!?! Ma Pani, tutto bene???
    Infine una cosa, tu seduto sulle note sembri seduto su quel gioco gommoso a forma di palla con il quale si saltava…lo ricordi?

    • sì, me lo ricordo quel gioco, anche se non l’ho mai avuto. C’erano anche i trampoli saltellanti, quelli li ricordi?
      Io tutto bene, è la moglie che mi porta in certi posti 🙂

      E poi sì, sono un cavernicolo. Il fatto è che i disegni sono come l’erba. Quella del vicino sembra sempre migliore.

  2. Io trovo questi disegni… Perfetti… Un flusso di pensieri a ritmo di una musica tutta tua… Ma comprensibilissima…incipit… Perfetto te l’ho detto…

  3. Ciao Pani…
    Mi piacciono tantissimo i tuoi disegni.
    Davvero.
    Io penso sempre che sarebbe bello saper disegnare come i bambini, perchè nel loro tratto c’è purezza e innocenza. Ecco, tu, in questo senso, disegni come un bambino. Ma un bambino molto capace. Mi hai capito, vero?Che detta così può sembrare un insulto.
    E non mi voglio vendicare perchè mi tratti male per via della mia povera chitarra abbandonata o per la mia propensione per la Canon (costava meno, ecco, l’ho detto: e io non avevo soldi per altro!)
    Ora vado di là a piangere.
    Ma ti abbraccio.

  4. Ecco. E tu non sapresti disegnare. Io comprendo la modestia, e anzi l’ammiro e la rispetto. E comprendo che vorresti esprimere di più. E però. In tema di pensiero positivo (molto correttamente applicato alla vicenda pronto soccorso) (scusa riapro la parente, ricorda che le mogli spesso vedono più lungo di noi… ;)) dicevo, in tema di pensiero positivo rifletti sul fatto che riesci a trasmettere qualcosa, anche in modo forse per te insoddisfacente. Io mi trovo in una situazione per la quale la matita, in mano a me si trasforma in una zappa, al massimo in uno scalpello. Il cervello pensa una linea diritta, la mano se ne va per conto suo e disegna, vabbè disegna è veramente forte, la mano zappa uno sgorbio. Quindi se da un lato comprendo la tua frustrazione, dall’altro credimi se ti dico che c’è di ben peggio… 🙂
    Belle le parole, belli i disegni, ma soprattutto belle le idee.

    • uh! Ma la mia non è modestia. Va bene, può essere che con quei quattro sgorbi e alcune parole riesco ad esprimere pensieri, situazioni, momenti…in modo particolare, magari simpatico o nell’insieme interessante.
      Però no, veramente non sono bravo nel disegno e neppure nell’arte dello scarabocchio., Perché sì, anche quella è un’arte.
      Tuttavia la penso come ho detto in qualche commento sopra: I disegni degli altri sono come l’erba del vicino, sembrano sempre più belli. Più che i disegni direi proprio gli scarabocchi. Prova a farci caso.

  5. Se non altro tra codici verdi, bianchi e rossi, tu sei sei riuscito a inserire il tuo codice, del tutto personale, coniugando estro e passione musicale.
    Ma che stai facendo nell’ultimo disegno, con quell’espressione trasognata?

    • espressione trasognata? Quella dove pigio un pulsante? Fai tu. Può essere la macchinetta del caffè (ma non avevo spiccioli), il pulsante della chiamata (ma non serviva a nulla), o l’interruttore della luce in bagno. Questo sì, l’ho usato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...