Piuttosto Che

Io a questa Carlotta farei un monumento. Ma che dico…le offrirei un posto a tempo indeterminato con uno stipendio da favola, se solo potessi. Di più, le offrirei un castello, una reggia, un continente!

Ieri, quando ho visto il filmato, ho capito di non essere l’unico a provare un senso di fastidio nei confronti di chi abusa della nostra lingua, soprattutto di chi abusa del piuttosto che. Brava Carlotta.

Annunci

25 thoughts on “Piuttosto Che

  1. Anche il “ma” viene spesso usato a sproposito.
    Aveva tratti spigolosi ma gli occhi buoni…
    perché, se uno ha i tratti spigolosi non può avere gli occhi buoni?
    Delle volte si commettono senza rendersene conto. Ma specialmente chi vuole scrivere dovrebbe stare attento.

    • molte parole vengono usate a sproposito.
      Le ragazze dai quindici anni in su usano dire “comunque” ogni tre parole. Federica Pellegrini “in primis”. E questo “in primis” è la prima e ultima volta che lo scrivo perché solo a sentirlo mi fa venire l’orticaria

    • grazie della citazione ma io ho fatto ben poco. La carlotta in questione invece ha fatto molto. Ha incarnato tutto il malessere che provo verso chi usa il piuttosto che in questo modo errato

    • visto. Aquila chiarisce l’uso della virgola in certi casi ma come si sa, la corretta ortografia non è di tutti e vi sono pure numerose eccezioni o facoltà di scelta, come ad esempio il sè accentato o meno, “obiettivo” con la doppia o senza, familiari con o senza il gl…
      Altra cosa però è il parlato e io continuo a meravigliarmi davanti a persone, anche di una certa cultura, che continuano a snocciolare “piuttosto che” a raffica, come se fossero virgole

  2. Fantastica, poi quando s’incazza e alza la voce è bestiale. (Ho dovuto abbassare il volume delle casse per non far preoccupare i vicini.) Alcuni esempi secondo me non sono molto azzeccati, ma il messaggio è chiaro e giusto. 🙂

  3. Sarà che vivo in un altro mondo, ma non avevo mai fatto caso all’uso scellerato del ‘piuttosto che’. Tuttavia, tanto per essere precisi, a mio modesto parere, la traduzione esatta della frase: “Io vado al cinema piuttosto che a teatro” non è, come spiega la “maestrina”, “io vado al cinema, ma non vado a teatro” ma è: “io vado al cinema anzichè a teatro”.
    Saluti.

  4. Pingback: Il mondo è blogger | Teatro e Scrittura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...