Scarabocchi #2

Quando ero piccolo e in grado di tenere in mano una matita mio papà mi aveva insegnato un trucco per disegnare : scarabocchiava a caso su un foglio e poi, evidenziando alcune linee e nascondendone altre, come per magia faceva saltare fuori un volto, un viso spesso strano e buffo. Ci ho provato, ci provo tuttora ma non ho mai eguagliato i suoi risultati. Mio padre ha il dono della pittura e secondo me usa qualche altro trucco.

Come ho già detto, nei miei anni di scuole superiori mi sono applicato nell’arte dello scarabocchio, coprendo i margini dei quaderni (quasi il bianco mi facesse paura), le pagine iniziali o finali, a volte gli appunti stessi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quando le ore di scuola divennero sempre più noiose ed inutili e distanti dal mio sentire, cominciai a riempire piccoli taccuini, moleskine che ora stanno sull’ultimo scaffale della libreria. Pagine intere di disegni che per adesso lascio là. Da come li ho curati, riempiti, colorati, ne deduco che quella scuola a me non sia servita molto

Annunci

25 thoughts on “Scarabocchi #2

  1. straordinari questi scarabocchi, ci credo che li conservi ancora: sono bellissimi! Certo rivederli forse ti portano un po’ di nostalgia ma credo che sia dolce nostalgia: anche se la scuola forse un po’ ti annoiava comunque quello è un bel periodo della vita.
    Però avresti dovuto coltivare un po’ di più quella tua predisposizione….
    Io invece non avevo questa abitudine ma conservo come “cosa preziosa” gli scarabocchi che mia figlia faceva sui miei libri….

    • Di solito io conservo tutto…
      La mia predisposizione verso la pittura l’ho abbandonata quando mio papà mi ha detto che ero molto più bravo con il pianoforte. e aveva ragione, per i miei gusti non sono bravo nemmeno a fare gli scarabocchi

  2. Anche io scarabocchiavo, usavo dei blocchi e riempivo un’intera pagina di ghirigori, di spirali, nel complesso, a guardarli ora, come disegni sembrano un po’ inquietanti, se devo dire…non so se li vedesse uno psichiatra cosa mi direbbe, meglio non scoprirlo 😉

  3. Si vede che in fondo non siamo così originali perchè anch’io scarabocchiavo … e anche mio figlio… però i tuoi scarabocchi sono molto ma molto più belli!
    Anche a me piacerebbe vedere i quadri di tuo padre.

    Una famiglia di artisti, dunque.
    Ciao Lucia

    • Mio padre è un talento sprecato. Dipingeva da giovane e poi, per motivi di lavoro e famiglia numerosa ha smesso per 40 anni. Dopo una grave malattia riprese a dipingere ininterrottamente per un anno e poi si è fermato di nuovo. Ormai sono passati quasi vent’anni. Ma a lui in fondo, piace scrivere, come a me.

  4. ero approdata qui per dirti che giocando con la liquirizia ho scoperto che è musica.
    E ho detto “Pani!”
    insieme a ” pereprpepre” ma non giravo intorno una rotonda.
    Poi ti ho letto.
    E mi sono commossa.
    cihounetàio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...