La decontestualizzazione degli oggetti

 

“Ho odiato la moda della gente di portare la tuta in pubblico, in aereo o dal panettiere. Io la metterei solo in palestra”.

Vendela Vida

E’ confortante ogni tanto scoprire che qualcuno la pensa come te, anche nelle cose più sciocche.

Annunci

12 thoughts on “La decontestualizzazione degli oggetti

  1. A me piace usarla per andare a dormire. Quando mi sveglio e resto per casa a sfaccendare, e quindi prima della doccia che farò solo al termine delle fatiche domestiche, basta lavare il viso e pettinarmi e sono già presentabile.

    Mica dico di andarci a fare shopping, ma se devo aprire la porta ché mi è arrivata una raccomandata, scendere un attimo per gettare i rifiuti, uscire in balcone a stendere il bucato… insomma, non sto in pigiama!

    I nostri avi (anzi, le nostre ave) usavano a quest’uopo la vestaglia, ma io la trovo brutta, brutta, brutta!!!

  2. La tuta da ginnastica in casa riesco ancora a comprenderla. Ne capisco l’utilità anche in giardino e forse, dico forse, nel caso di qualche scampagnata. Però a me, vedere tutte queste mamme all’uscita delle scuole, colleghi e colleghi in tuta, fa pensare male.

  3. al mio collega che veniva sempre al lavoro in tuta, scherzando chiedevo sempre se era arrivato con il gommone.
    Qualcuno si ostina ancora ad indossarla (così come è capace di venire al lavoro con le infradito e braghette da spiaggia). E sono pure tute di marca, costose. Ma come dici tu, danno un’idea di trasandato.

  4. Pensa che non la indossavo nemmeno per fare ginnastica a scuola. Io odiavo fare ginnastica, anche se adesso vado a correre con piacere. Conosco gente che ci vive in tuta, che nell’armadio hanno solo tute e fanno tutto con la tuta e se tu non hai la tuta per loro, tu, sei un tipo trasandato. Sei il classico tipo pantofole, divano e telecomando, dicono, lo dicono ostentandola loro tuta con un certo fanatismo .

  5. Vendela Vida è la sceneggiatrice di un bel film che in Italia è stato distribuito col titolo American life, mentre il titolo originale è Away we go, il motivo di tale creativa traduzione sta nel fatto che il regista è Sam Mendes, regista di American beauty.

  6. @ secondofranco: ci credo, in un certo senso la tuta è stata sdoganata. Credo che chi la indossa lo faccia per sentirsi un po’ sportivo. Come quelli che si vestono costantemente da Coronel Tapioca, per sentirsi esploratori, indiana jones…

    @ Barabba: Vendela Vida dovrebbe anche essere la moglie dello scrittore…uff…non ricordo il nome…eccolo: Dave Eggers. Il suo cognome mi fa sempre venire in mente le uova. Lei invece, ha un bel nome, suona come una nacchera.

    @ mangrovie: e ci sono pure le famiglie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...