Cromatismi in bianco e nero

Ho appena terminato di divertirmi e mia figlia pure. Da destra entrava la luce del sole al tramonto che, filtrata dalle tende gialle assumeva un tono a tratti caldo, qualche volta neutro.
Dall’alto o da sinistra pioveva una luce rossa: il mirino della fotocamera digitale. I tasti bianchi si arlecchinavano, quelli neri non si scomponevano.
Ma mia figlia non era interessata ai cromatismi sonori o luminosi ed ha fermato il tempo in bianco e nero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

18 thoughts on “Cromatismi in bianco e nero

  1. @Diemme: vero? I tasti sono magici e a me piace osservare i bambini quando li suonano uno ad uno.
    @Petronilla: erano tanti accordi! Le musiche, se non ricordo male erano “raindrop keep falling on my head ” e “How deep is your love”.

  2. Tua figlia ha scelto il cromatismo giusto, perché niente è meglio del b&n e delle sue sfumature per rappresentare le ombre e l’intesa tra i tasti e le dita che li sollecitano. Anche le partiture con i loro piccoli arabeschi scuri sembrano accordarsi al tutto.
    Il tocco sembra morbido e gentile.

  3. @solindue: sono i piccoli piaceri che ogni tanto si verificano al termine della giornata.
    @Donatella: quelle che preferisco sono le ombre, le immagini dove si vede solo l’ombra delle dita sui tasti.

  4. La luce e l’ombra. Il bianco e il nero. Si danno equilibrio e forza. Tua figlia ha fatto delle bellissime fotografie che contornate dalle tue parole e dalla musica è un quadro perfetto. Perchè è pur vero che la musica non è registrata e quindi non c’è ma tuttavvia si sente.
    Ciao Lucia

  5. @lucia: mi verrebbe da dire che la musica è silenzio. Mi hai fatto anche ricordare un concerto a cui ho assistito anni fa, un concerto di un percussionista sordo, francese se non ricordo male. Ci spiegò come faceva a sentire i suoni e pensai che forse, sentire i suoni senza passare dalle orecchie ma attraverso altri sensi, fosse l’unico modo per apprezzare la musica.

  6. Io adovo il pianoforte, ho sempre un sogno nel cassetto quello di impararlo a suonare.:) Intanto mi esercito con la diamonica:)

  7. E’ bellissimo questo gioco d’immagini in bianco e nero.

    Resta ancora in sospeso qualcosa da fare insieme… fatti venire un’idea, anche se il tuo nuovo avatar (bello), mi ricorda tanto un artista solitario, è così?

    Ciao Pan, ogni tanto, come vedi, passo a trovare i vecchi amici ed è sempre un piacere.

  8. artista solitario? mah…può essere.
    Lui è Chet Beker. Ad essere sincero conosco più la sua vita che la musica. Però spesso faceva degli ottimi duetti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...