Come di uno stato incerto

Esitare,
perché troppo affetto
ispessisce le arteriepanirlipe_pausa
libera umori stipati
calpesta recinti
sulle alture
dove congreghe
di pensieri criniti
alimentano
viottoli
scalzano
ciottoli
rendono le parole
simili a ninnoli
poco più utili
di una martingala.
Indugiare,
come di fronte al buio
e chiudere gli occhi
per godere meglio
l’oscurità.

13/02/2004

Annunci

23 thoughts on “Come di uno stato incerto

  1. Quella vaga e mutevole linea di confine tra il darsi senza dissipare e il sottrarsi senza distruggere…

    Perché hai smesso di scriverne?

  2. @Api: mah…a volte mi piace, altre volte meno. ecco, la sento di nuovo suonare male

    @anima buona: forse perchè avevo poco tempo e dovevo sintetizzare. O forse poca voglia di scrivere cose più lunghe. Oppure ero più ispirato.

    @ petronilla: e martingala suona anche bene, profuma di vecchio e riempie la bocca

  3. Ecco, questo è il genere di poesia di fronte cui resto ammirata e (quasi) senza parole.
    Mi piace il ritmo, incalzante al punto giusto, la profondità del sentire espresso, una rima qua e là non troppo baciata e la musicalità che ne consegue.
    Non ti ho detto nulla di nuovo Pan, lo so, la tua abilità di giocoliere della parola musicale ti è ormai universalmente riconosciuta 🙂

  4. Evvabè, tutto quello che volevo dire, l’ha già detto Elle e allora… non ti conoscevo come poeta e devo dire che… mi piace.

    E poi, è vero, c’è molto ritmo e un po’ di trasgressione.

  5. @Elle: merci! Ma non restare senza parole 🙂

    @Sari: ecco…quel chiudere gli occhi. Sto pensando ad un cieco che legge in braille una poesia. Ho l’impressione che riesca a catturare qualcosa in più di noi vedenti.

    @Arthur: nemmeno io mi conoscevo come poeta. Ogni tanto ci provo, questa ha ormai un lustro.

  6. martingàla: martingàla

    s. f.

    mezza cintura che si sistema all’altezza della vita nella parte posteriore di abiti, cappotti, giacche

    finimento da cavallo che si attacca dalla parte inferiore al pettorale e dalle due parti superiori ai due lati dei finimenti della bocca e serve per impedire un eccessivo sollevamento della testa

    nel gioco d’azzardo, raddoppio della posta perduta.

    di solito, nei grembiuli da lavoro si rompe sempre.

  7. uh!
    le famose pulizie di primavera 😉
    no scherzo…
    per me è la prima volta
    quindi è come
    se fosse stata scritta da poco…
    ma cmq…come mai
    questa ritorno ad una cosa
    di cinque anni fa ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...