Quel maggio radioso

L’ho scoperto qualche mese fa, per caso. Per almeno due settimane l’ho guardato ogni giorno, una volta al mattino, una volta nel pomeriggio ed infine alla sera. Ed era sempre come se fosse la prima volta.
L’ho anche mostrato a qualche collega e così le visioni sono aumentate.

Insomma, non so se si è capito ma a me fa morire dal ridere e lo trovo perfino incredibile. Se non fosse tragico, se non fosse perché a quel tempo la televisione ancora non c’era, scommetto che un sacco di gente si sarebbe fatta delle grandi risate.

E adesso me lo riguardo.

Annunci

33 thoughts on “Quel maggio radioso

  1. @ Diemme: sì, ancora non ci credo. Però se a quel tempo ci fossero state e tv, forse la gente si sarebbe fatta un’ idea diversa. Forse.

    @ Irish: pazzesco sì, secondo me non era lui ma un attore.

    @ mapi: c’è perfino chi ci ha fatto una tesi di laurea,
    spiegando per filo e per segno il motivo di ogni gesto, pausa, sguardo.

    @ G: dici che già allora circolasse qualche sostanza?

  2. stai scherzando?
    Hitler aveva un dottore privato per
    iniettarsi regolarmente dosi di stupefacenti ,
    presumibilmente eroina…

    history channel docet

  3. ma lui si drogava per stare tranquillo e poi faceva le cose in grande. Il nostro, secondo me, si faceva di mortadella, lambrusco e piadine. Era così di suo. Ed è molto peggio.

  4. uhmm, pensi che se allora fossero esistiti gli schermoni giganti come adesso, nelle grandi feste o manifestazioni, tutta quella follia di folla acclamante avrebbe cambiato idea?
    è grottesco vederlo così da vicino, sul balcone, sembra una caricatura..il dramma è che non lo è!

  5. @G: forse ce ne sono stati di ben più peggiori ma sconosciuti. Ho letto qualcosa di Himmler…potrei vedere se trovo qualcosa di lui.

    @Api: sì, forse vedendolo così da vicino, così buffo, magari avrebbero riso, e come disse qualcuno, “una risata vi seppellirà”

  6. ecco, lì ti volevo!
    mio figlio è sulla strada giusta, sa già che cos’è prima, durante, e dopo…come il prima!
    una risata vi seppellirà…quei “qualcuno” ancora ci credono…c’è sempre il frammento di dna che mi ripulisce il pavimento! oltre che la felpa, spero usi anche i neuroni, che non farebbe male, all’universo tutto! ciao.

  7. @api: si sarebbero divertiti un mondo. Come del resto ci “divertiamo” adesso, quotidianamente.

    @Xeena: secondo me non era lui ma un attore. Ma dove scappi? Dove?

  8. già, un gran bel “divertimento”.
    in molti si “divertirono” anche allora…ciao.
    e grazie per la a minuscola, mica sono il dio (o dea?!)

  9. Pan, entrando e leggendo solo il titolo mi sarei aspettata uno di quei post dall’odor “provenzale”…quel radioso maggio evoca tutto fuorchè quel video…e invece…
    Evvabbè, non si vive di sola poesia…(vero?)

  10. pani =)
    premetto che quello che sto per dire nn c entra una pippa
    ma dato che l ultimo commento che ho scritto qui era sulla mortadella e dato che nn so a chi chiedere,
    tu sai mica dirmi perchè il mio nome qui non si linka?
    (e il tuo si!!!! 😉 )

  11. @G: è quello che ho sempre voluto dirti e sempre dimenticato di fare. Però non ricordo bene…credo che devi andare nel tuo profilo e alla voce sito web inserire il nome completo del tuo blog (compreso di http: eccetera)

    @Marci: io immagino già uno con la mia faccia, nel 2101, che va su youtube o simili e scopre qualche video del berluska. Dopo un minuto di smarrimento si rotola per terra e ride. Infine ne scrive un post in rete.

  12. visto ai nostri occhi è buffo, ma pensate tutta quella gente… lo prendeva sul serio e leggeva in quei gesti così ampi solo forza d’animo e coraggio.
    ora a noi sembra solo una presa in giro di sé stesso.

  13. a me sembra un attore. Secondo me, quel giorno lui aveva un dolore cervicale o la sciatalgia e così ha fatto esordire una delle sue controfigure, che vista l’occasione, si è lasciata andare ad una recitazione impeccabile.

  14. Ciao pani,
    Io purtroppo non ci vedo nulla di risibile. Ogni volta che mi capita di vedere un documentario su Hitler o Mussolini mi si gela il sangue nelle vene. A me non viene da ridere, viene da piangere. Specialmente considerando che anni di storia e sofferenze non ci hanno affatto aiutato a raffinare le nostre capacità di discernimento: guarda chi c’è al governo! A proposito, Hitler ha copiato le sue movenze da Mussolini (per il quale aveva un’adorazione sperticata) oltre a farsi seguire da un insegnante di teatro. Proprio come il nostro caro presidente del governo, che si fa seguire dai “consulenti d’immagine”. Evidentemente, allora come oggi, è l’immagine quella che conta!
    Erika

  15. certo, come dicevo, se non fosse tragico anche a quel tempo un sacco di gente si sarebbe fatta delle grosse risate.
    Io quando vedo filmati d’epoca provo sempre un brivido ma vedendo questo non sono riuscito a fare a meno di ridere. Perché lui, oltre che folle era un grosso pagliaccio, come quello che abbiamo adesso.
    E chissà perché, i pagliacci riescono a rimanere a lungo in sella. Non è che forse a noi piace così?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...