Divertimenti #1

Fico Ferroviere Stendipanni

La signora Giardini, come d’abitudine, ogni mattina alle 10,19 si affacciava alla finestra che dava sul retro. Erano due i motivi: quello era il lato più esposto della casa, dove batteva il sole per quasi tutto il giorno e sullo stendipanni che il condomino precedente aveva attacpanirlipe_stendinocato sotto la finestra, lei appendeva il bucato della giornata.
E poi, a quell’ora passava il treno diretto a Venezia, guidato da suo marito ferroviere. Quando sfrecciava davanti a casa, lui dava due colpi con la sirena e lei sventolava un fazzoletto rosso.
Era un attimo, un piccolo fotogramma. Lei vedeva questo lungo serpente strisciare sulle rotaie e lui quel piccolo e sfuocato rettangolo rosso.
E questo era anche un segnale: Giacomo, il meccanico dell’officina sapeva che poteva arrampicarsi sul fico e salire al piano della signora Giardini. E rimanere, fino a quando il sole faceva il giro e andava a riscaldare l’altro lato della casa.

Annunci

20 thoughts on “Divertimenti #1

  1. E io che mi ero già commossa per l’affettuosa e devota mogliettina che si affacciava alla finestra per salutare il dolce maritino che, sfrecciando sotto casa, trovava il modo di mandarle un altro saluto e dirle “ci sono”!

    Non c’è più religione.

    *** Sgrunt e doppio sgrunt ***

  2. E bravo Giacomo! …e mentre “il sole faceva il giro e andava a riscaldare l’altro lato della casa” a scaldare la signora Giardini ci pensava lui 🙂

    Divertissements…sì, non saprei come altro definirli.
    E siccome questo è contrassegnato dal numero 1, me ne aspetto almeno altri…10?…100?…

  3. e magari il marito ferroviere giunto al capolinea, in attesa di prendere il treno di ritorno, s’incontrava con la dolce e calda Anna… Bel racconto! Ciao Pani e buon anno! Lucia

  4. @LUcia: può anche essere che l’incontro lo facesse già sul treno. Sugli eurostar ci sono hostess come si trovano sull’ aereo. Ma non è un racconto, solo un divertimento.
    @Elle: forse saranno dieci, forse cento. Quando sono in crisi creativa qualche anima buona mi dice tre parole e io devo costruire in pochi minuti un racconto.
    @Lady G: forse fino a quel punto i due sono veramente sinceri. Poi, quando arriva il segnale rosso si trasformano, dimenticano tutto.

  5. @Pan: quando sono in crisi io con tre parole ci costruisco a mala pena una frase, tu invece, guarda un po’!
    Non tutte le crisi vengono per nuocere…parafrasando un vecchio detto, che non era proprio così, ma…
    Bonne journée.

  6. Tutto avviene come in un quadro ispirato alla teoria dei colori di Itten. Tra i colori del bucato, del treno che sfreccia, del cielo che vediamo blu in una giornata di sole, ecco apparire un piccolo fazzoletto rosso segno d’amore e di tradimento
    (esempio letterario perfetto, ma che figura ci fanno queste casalinghe!!!)

  7. Confermo quello che dice pani.
    In meno di dieci minuti riesce a ideare e scrivere un racconto come questo, partendo da tre parolette casuali.
    Una dote insolita, tutta sua.

  8. @Elle: le tre parole di questo divertimento erano fico – stendipanni – ferroviere. Credo che dovrò inserirle nel titolo. Ma a volte si tratta di fortuna, riesce bene al primo colpo.

    @Sari: adesso vado a vedere cosa dice la teoria dei colori di Itten. Ma che figura ci fanno le casalinghe? Io non ho detto nulla. Cosa siete mai andate a pensare 😉

    @Morena: come un wurstel.

    @Scritture: il racconto richiede più fatica, più elaborazione, sacrificio. A volte anche sofferenza. Questo è un piccolo componimento, esaurito in cinque minuti. Ho perso più tempo a cercare l’illustrazione. Per questo lo considero solo divertente.

    @Anima buona: sai com’è…a forza di inventare favole, un po’ di palestra l’ho fatta.

  9. Un rischio che è stato sottovalutato… ora tutti vorranno metterti alla prova.
    Dovrai dare fondo all’immaginazione palestrata.

  10. ora, però, dico la mia. non potresti inserire la categoria ‘divertissement’ o divertimenti?
    in seguito potremmo ritrovarli tutti insieme.
    puoi chiamarla anche wurstel ma mi sembra più immediato l’altro nome.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...